Vieni a scoprire la biodiversità... - la Natura

Il territorio Biellese è chiuso a settentrione da una corona montuosa costituita da una costola del Monte Rosa che delinea la parte meridionale di uno dei maggiori gruppi della catena alpina. Pur non avendo cime molto importanti (la vetta più alta è il Monte Mars, 2600 m), le montagne biellesi sono geograficamente (e geologicamente) legate alle Alpi Pennine.
Le Alpi Biellesi, come devono essere chiamate quindi, sono il risultato di una storia geologica lunga e complessa, che ha visto lo scontro dei due antichi continenti (Africano ed Euroasiatico) lungo la Linea del Canavese (tratto della più estesa faglia che attraversa tutto l'arco alpino da Ivrea sino alla Slovenia), mettendo a contatto non soltanto due antichi mondi geologici, ma originando rocce e morfologie diverse, che costituiscono il "paesaggio" così come lo vediamo.
Quella di Oropa è una valle tipicamente di origine glaciale, formatasi negli ultimi 2,6 milioni di anni, quando un ghiacciaio era giunto ad occupare tutta l'alta valle e nei periodi di massima espansione raggiungeva la parte bassa della conca. Durante la naturale sequenza di “pulsazioni glaciali” vennero depositati materiali detritici fino a formare accumuli sui fianchi, creando un complesso "anfiteatro morenico", sulla cui morena destra sono costruite le Cappelle del Sacro Monte.
Più info nella pagina dedicata al Geosito del Monte Mucrone »

Valle particolarmente ricca d’acqua, favorita da precipitazioni abbondanti (tra le più elevate delle Alpi Occidentali) che caratterizzano conseguentemente la flora, in in quella di Oropa scorre l’omonimo torrente emissario del Lago del Mucrone (1902 m), che occupa il bacino di alimentazione di un antico ghiacciaio. Altri piccoli laghi ed un numero altissimo di zone umide (torbiere d’alta quota) costellano le zone della Riserva, connotando uno dei motivi che hanno concorso all’istituzione dell’Area protetta.
I tratti superiori della Conca sono ambienti costituiti da formazioni di rododendro e mirtillo che, durante il periodo delle fioriture primaverili-estive, riservano colpi d'occhio di notevole cromatismo. Più in basso, nei dintorni del Santuario, ritroviamo l'atmosfera un po' fatata e mistica delle dense coperture dei faggi ("") secolari di Oropa, che aprono generosi scorci sulle architetture del Santuario mariano più famoso delle Alpi.

Didattica

Nel corso degli ultimi anni la carenza di fondi da parte delle scuole risulta sempre più evidente… tanto che le modalità del fare didattica sono dovute cambiare radicalmente: si è dovuti passare da una didattica “sul campo” ad una in cui gli stessi temi (con relativi materiali!) vengono portati “a domicilio” nelle singole classi. Da qui l’esigenza, attraverso questo progetto, di riportare le scuole sul territorio, garantendo almeno la parziale gratuità dell’attività da svolgere “sul campo”. D’altronde, già all’inizio del secolo scorso, Maria Montessori aveva intuito il legame speciale che esiste tra i bambini, così come tra gli adolescenti, e la natura, individuando in quest’ultima delle immense potenzialità educative. Oggi purtroppo il panorama dell’importanza data alla natura nell’educazione è tutt’altro che edificante ed ormai da una decina di anni, almeno all’estero, si parla addirittura di bambini che soffrono del “disordine da deficit di natura”. A maggior ragione un progetto di valorizzazione non può non passare anche da un progetto educativo rivolto alle scuole, che verranno invitate a trascorrere una giornata intera tra il Sacro Monte di Oropa ed il Giardino Botanico, od in alternativa, in quota tra il Geosito del Monte Mucrone e l’omonimo Lago.

Scarica qui l'offerta didattica dedicata al Patrimonio UNESCO di Oropa » (Disponibile)
Scarica qui l'offerta didattica dedicata al Geosito del Mucrone » (Disponibile)

Le altre azioni

Vedi il programma di valorizzazione 2017 (Disponibile)
Vedi gli orari di apertura del Punto informazioni turistiche » (Disponibile)
Vedi gli orari di apertura e le attività del Geosito del Monte Mucrone » (Disponibile)
Vedi il programma delle Escursioni natura 2017 (Disponibile)

"Vieni a scoprire la biodiversità..." ha il sostegno di

Compagnia di San Paolo

Per essere sempre informati sulle attività, rimani in contatto con noi!