Bat-Night 2016 alla Biblioteca nella Natura

Anche quest’anno la Bat-night organizzata da WWF Oasi e Aree Protette Piemontesi di Biella e Giardino Botanico di Oropa si terrą alla » Biblioteca nella Natura del Parco Burcina.

Se una sera di mezza estate un pipistrello entrasse d’improvviso in salotto quale sarebbe la reazione dei proprietari di casa? Paura, panico e disgusto o stupore misto ad ammirazione? La risposta dipende dal rapporto culturale che queste persone hanno con i pipistrelli e, più in generale, con la Natura. Attraverso questa giornata gli organizzatori sperano di far conoscere, e quindi apprezzare, un po’ di più questi fantastici e misteriosi animali, che grazie alla loro complessità, fragilità e tenacia, sono ottimi alfieri di una biodiversità minacciata e in crisi. “Conservazione” è divenuta quindi la parola d'ordine tra gli studiosi e ogni buon programma di conservazione prevede sempre più spesso un'adeguata sensibilizzazione alla popolazione.

Per questo motivo, dal 1990 sono organizzate ogni anno in tutta Europa le “bat-nights”, destinate a sensibilizzare il pubblico a queste tematiche. In Italia lo studio dei chirotteri è stato lungamente trascurato e le attuali conoscenze sulla loro ecologia sono ancora frammentarie. Il biellese non fa eccezione, ed è per questo motivo che gli organizzatori cercano di sensibilizzare la popolazione sulle tematiche più ampie della conservazione della biodiversità, come appunto la serata in programma, durante la quale sarà distribuito un agevole volantino di presentazione sui pipistrelli.

Gli studi dicono che il Biellese ha delle località particolarmente ricche di specie di pipistrelli (tra Oropa e Burcina ne sono state censite almeno sedici, complessivamente), alcune legate ad ambienti boschivi e rupestri, ma che non disdegnano le aree urbanizzate. Tra questi vi è il più piccolo pipistrello italiano, il P. nano, lungo soli 4 cm e con apertura alare di 20 ed uno dei più grossi, il Molosso di Cestoni, un “gigante” (si fa per dire!) di 8-9 cm di lunghezza e circa 30-40 cm di apertura alare.
Tutti insettivori (si cibano di falene, coleotteri e zanzare, di queste ultime possono anche catturarne duemila a notte!) i pipistrelli italiani (36 specie) sono protetti, come quelli europei d’altronde, dalle direttive dell'UE relative alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali.

Il programma - Sabato 2 luglio 2016

ore 15,30: “A orecchie aperte!” (Casina Blu del Parco Burcina) - Laboratorio per i più piccoli per scoprire e conoscere (divertendosi) la biologia ed il comportamento dei pipistrelli;
ore 21,00: "Pipistrelli: non tutto, ma di tutto” (Cascina Emilia del Parco Burcina) - Incontro con il ricercatore Roberto Toffoli, presentazione sui chirotteri. A seguire, passeggiata notturna alla ricerca dei folletti della notte con l’aiuto del “bat detector”: ascolto dei pipistrelli in carne e ossa!
(consigliato l’uso di una torcia elettrica)

Iniziativa a partecipazione gratuita, possibilità di iscriversi al WWF

Scaricate » qui il Comunicato stampa
Scaricate » qui la Locandina
Scaricate » qui il Pieghevole sui pipistrelli del Biellese
Scaricate » qui il Volantino sull'Anno internazione dei chirotteri

Per essere sempre informati sulle nostre attivitą, rimani in contatto con noi!